Leverage trading: cos'è esattamente?

Spiegazioni, pro & contro e pericoli

Che cos'è il trading con leva finanziaria

Qui leggerete del trading con leva, o trading con leva. Che cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi e quali i pericoli? In questo articolo cerchiamo di spiegarvi le basi del trading con leva finanziaria, in modo che possiate decidere da soli se è qualcosa che fa per voi!

Che cos'è il trading con leva?

Il trading con leva finanziaria consiste nell'investire con una somma di denaro superiore a quella effettivamente investita. Il trading con leva è chiamato anche leverage trading perché il vostro investimento viene moltiplicato per una leva. Potete scegliere voi stessi questa leva. Una leva di, ad esempio, 1:10 significa che si opera con 10.000 euro dovendo investire solo 1.000 euro.. Questo vi permette di trarre un profitto sostanziale dalle fluttuazioni dei prezzi nel breve termine. Ad esempio, se il prezzo sale di 1% e la vostra leva è di 1:10, guadagnerete 100 euro con un deposito di 1.000 euro invece di 10 euro se aveste fatto trading senza leva. Naturalmente, questo sembra molto vantaggioso se il prezzo sale, ma ci sono grossi rischi se il prezzo scende bruscamente in quel momento. I rischi del trading con leva o del trading con leva sono discussi più avanti in questo articolo.

Come funziona il trading con leva?

Il trading con leva finanziaria attraverso un broker o una borsa funziona come segue:

  1. Registrarsi, verificare e depositare il denaro presso un broker (come ad esempio AvaTrade)
  2. Si versa un importo iniziale (margine) e si sceglie un numero di leva (rapporto di leva).
  3. Il broker o la borsa depositano quindi il denaro. Non si tratta di un prestito. Infatti, non dovete pagare gli interessi sul denaro preso in prestito. Tuttavia, si pagano i costi di transazione.
  4. Il cliente è quindi responsabile della chiusura della posizione. Se non chiudete la posizione in tempo e l'attività in cui avete investito scende oltre il valore del vostro collaterale (margine), sarete liquidati e perderete l'intero investimento.

Trading con margine o con leva

Il margine è la somma di denaro necessaria per aprire la posizione, mentre la leva è il multiplo di questa somma. Per sapere come calcolare il margine, calcolate la dimensione della vostra posizione target e dividetela per la leva. In altre parole, con un margine di 1.000 euro e una leva di 10, si ha una posizione di 10.000 euro.

In sostanza, la differenza tra margine e leva finanziaria è che il margine è il vostro denaro e la leva finanziaria è il denaro preso in prestito dal broker. Per accedere alla leva finanziaria è necessario un margine.

Termini chiave del trading con leva finanziaria

  • Margine: l'importo che avete investito nel trading. È possibile perdere completamente questo importo quando si liquida. I margini sono solitamente espressi come percentuale del valore della posizione.
  • Chiamata a margineIl valore dell'attività in cui avete investito è sceso al di sotto del valore del margine di più di quanto consentito. In una richiesta di margine, il broker vi chiede di depositare del denaro extra per non essere costretto a liquidarvi. Se non lo fate e la vostra posizione scende ulteriormente, sarete liquidati.
  • LiquidazioneIl vostro collaterale (margine) non vale più abbastanza per sostenere l'intero investimento. Sarete liquidati e perderete l'intero investimento.
  • Capitale investito: l'importo totale della transazione.
  • Capitale a rischio: l'importo del conto potenzialmente a rischio nell'operazione.
  •  Stop-loss: Per limitare il capitale di rischio, è possibile definire e applicare degli stop-loss. Si tratta di livelli di prezzo specificati che consentono di vendere automaticamente una posizione per limitare le perdite.

Liquidazione: il rischio del trading a leva

Come avete appena letto, il trading con leva significa che il vostro investimento è maggiore del vostro deposito iniziale. In un certo senso, questo significa che quando fate trading con la leva finanziaria, prendete in prestito denaro da una borsa e mettete il vostro deposito come garanzia. Il rapporto di leva scelto determina l'entità del prestito a breve termine.

Il pericolo di fare trading con le leve è che si possa liquidato può diventare. Liquidazione, nel mondo finanziario, significa perdere l'intero investimento. Questo accade quando la garanzia non vale più abbastanza per sostenere l'investimento. La liquidazione finanziaria avviene più spesso e più rapidamente di quanto si pensi. Prima di iniziare a fare trading con le leve, è quindi molto importante che conosciate questo concetto. 

Di seguito riportiamo un esempio per liquidazione finanziaria per illustrare:

Anche in questo caso, ipotizziamo un rapporto di leva finanziaria di 1:10. Se quindi investite 1.000 euro e il prezzo delle azioni sale di 10%, significa che il vostro investimento vale 100% in più e quindi siete diventati più ricchi di 1.000 euro (1.000 euro x (10 x 10% =100%).

Ma cosa succede se il prezzo non sale di 10% ma scende di 10%? Ciò significa che il vostro investimento è sceso di 100% e il vostro intero deposito è evaporato. Poiché il vostro investimento di 1.000 euro non può diminuire di più di 100%, ciò significa che la vostra posizione viene chiusa e perdete l'intero deposito.

  • Una leva di 1:2 significa che sarete liquidati dopo un calo di prezzo di 50%
  • Una leva di 1:5 significa che sarete liquidati dopo un calo del prezzo di 20%.
  • Una leva di 1:10 significa che sarete liquidati dopo un calo del prezzo di 10%
  • Una leva di 1:20 significa che sarete liquidati dopo un calo del prezzo delle azioni 5%
  • Una leva di 1:50 significa che sarete liquidati dopo un calo del prezzo di 2%.
  • Una leva di 1:100 significa che sarete liquidati dopo un calo di prezzo di 1%

Senza leva, non potete essere liquidati perché non c'è denaro preso in prestito collegato alla vostra posizione aperta.

grafico della leva finanziaria

I vantaggi del trading con leva finanziaria

  1. Il grande vantaggio del trading con leva finanziaria è che si possono ottenere grandi profitti a breve termine con una somma di denaro relativamente piccola.
  2. Inoltre, si può anche considerare una riduzione del rischio, perché si può operare con grandi quantità di denaro a fronte di un investimento relativamente piccolo. Dopo tutto, per impostazione predefinita potete perdere solo 100% del vostro investimento, ma il vostro potenziale di profitto è infinito. Se fate day trading, il trading con le leve è sicuramente da prendere in considerazione.
  3. Infine, il trading con leva è ottimo per coprire il rischio. Ad esempio, è possibile ridurre il rischio di un'operazione spot standard a breve termine contrastandola con una posizione future a leva.

Gli svantaggi del trading con leva finanziaria

  1. Come avete letto in precedenza in questo articolo, il rischio di liquidazione è il principale svantaggio del trading con leva finanziaria. Tuttavia, questo non è l'unico svantaggio.

  2. I maggiori costi di transazione del trading con leva finanziaria sono spesso sottovalutati. Questo perché la commissione che si paga a una borsa dipende sempre dall'investimento. Ad esempio, se normalmente si è abituati a pagare una commissione di transazione di €1 quando si opera con €1000. Con il trading con leva, potete aspettarvi una commissione di transazione di €10 quando fate trading con €1000 e una leva di 1:10. Dopotutto, la dimensione della vostra posizione è di €10.000. Nota: in alcune borse, le commissioni di transazione possono essere ancora più alte perché, dopo tutto, si prende in prestito denaro mentre si opera con la leva finanziaria.

  3. Infine, c'è lo svantaggio principale dell'emozione extra che comporta il trading con la leva finanziaria. Come avrete capito, la leva vi permette di guadagnare e perdere molto nel breve periodo. Dal punto di vista emotivo, questo può mettervi sotto pressione e impedirvi di agire razionalmente. Soprattutto i trader alle prime armi hanno difficoltà a gestire gli alti livelli di stress del trading con leva e prendono rapidamente decisioni sbagliate. Ricordate che il trading con leva finanziaria non è adatto a tutti.

Quali attività si possono negoziare con la leva finanziaria?

Il trading con la leva finanziaria può essere applicato a molti asset diversi. Ad esempio, la leva finanziaria può essere utilizzata per il trading in azioni attraverso opzioni, contratti futures e prestiti di margine.

Nel mercato valutario (forex) è molto utilizzato anche per la leva finanziaria.

Inoltre, anno 2024 trading in criptovaluta sempre più popolare. Negli ultimi anni sono stati molti gli scambi che permettono di fare trading con leva sulle criptovalute. Le criptovalute sono molto adatte al trading con leva finanziaria a breve termine a causa delle loro ampie fluttuazioni.  

Contratti per differenza (CFD) è un'altra categoria perfettamente adatta al trading con leva finanziaria. Il CFD è un tipo di strumento derivato molto diffuso in cui si accetta di regolare la differenza tra il prezzo attuale di azioni, valute o materie prime, ad esempio, e il prezzo al momento della stipula del contratto nel futuro. 
-> Per saperne di più sul trading di CFD, leggi qui

Infine, si può anche andare sul mercato obbligazionario operano con leve. I trader traggono vantaggio dalla differenza di prezzo tra due obbligazioni, una delle quali ha un tasso d'interesse a breve termine più basso rispetto a un'obbligazione con un tasso d'interesse a lungo termine più alto. 

Quale numero di leva o rapporto di leva devo scegliere?

La scelta di una leva o di un numero di leva appropriato dipende dalla vostra strategia e dalla vostra esperienza. In generale, più a lungo si prevede di mantenere aperta la posizione, più bassa sarà la leva. Questo aiuta ad esempio a prevenire il rischio di liquidazione. Le leve da 2:1 a 10:1 sono comuni.

Siete day trader o amanti dello scalping? Allora potete aumentare la vostra leva. Quando si fa scalping, non è assurdo usare leve da 20:1 a 100:1. Tuttavia, questo è riservato ai trader esperti! 

Leverage Trading man

Esempio di calcolo del trading con leva finanziaria

L'articolo si conclude con un esempio di calcolo, con il quale potrete decidere da soli se il trading con leva è adatto a voi. Questo esempio confronta la differenza tra il trading standard e il trading con leva.

Leva con profitto

Supponiamo di acquistare 10 attività all'inizio della giornata per 100 euro ciascuna, per cui l'investimento totale è di 1.000 euro. Poi, alla fine della giornata, il prezzo dell'attività sale a 110 euro e si decide di venderla.

Senza la leva finanziaria, avreste guadagnato (10 x 10 euro) = 100 euro! 

Con una leva di 10:1, avreste guadagnato (10 x 10 x €10) = €1000.

Leva in perdita

Tuttavia, le cose possono anche andare diversamente. Supponiamo che l'attività non aumenti di 10% come nell'esempio di calcolo precedente, ma diminuisca di 10%.

Senza la leva finanziaria, avreste perso (10 x 10 euro) = 100 euro! Tuttavia, si conserva l'asset e si può aspettare di vedere se l'asset potrebbe salire il giorno successivo e poi venderlo con un profitto. 

Con una leva di 10:1, avreste perso (10 x 10 x €10) = €1000! Ciò significa che l'importo della perdita rappresenta l'intero collaterale. Siete stati liquidati, la vostra posizione è stata chiusa dal broker e avete perso l'intero investimento. 

Conclusione

Come avete letto, il trading con la leva finanziaria comporta dei rischi. La leva finanziaria consente di guadagnare e perdere molto denaro in un breve periodo di tempo. Con questo articolo speriamo di avervi dato un'idea di come funziona il trading con la leva finanziaria. 

Tenete presente che più di tre quarti delle persone perdono denaro facendo trading con la leva finanziaria. Dovete valutare se potete permettervi di correre rischi elevati e perdere il vostro denaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
Scorri in alto